Foto del profilo di Alessio D'Alterio

PROCESSO CARIFE S.P.A. IL CODACONS SARA’ PRESENTE ALLA MANIFESTAZIONE DEGLI AZIONISTI CARIFE DOMENICA 30 LUGLIO 2017

by Alessio D'Alterio on

COMUNICATO STAMPA 

28 LUGLIO 2017

PROCESSO CARIFE S.P.A.

IL CODACONS SARA’ PRESENTE ALLA MANIFESTAZIONE DEGLI AZIONISTI CARIFE DOMENICA 30 LUGLIO 2017 

 

Il CODACONS che è impegnato da oltre un anno a svolgere in tutta la provincia di Ferrara attività informativa a favore degli obbligazionisti e azionisti della CARIFE S.p.A. per fare sapere loro i motivi per cui questi hanno titolo per ottenere un risarcimento del danno nonché delle effettive possibilità di recuperare le somme perse che a parere del CODACONS sussistono effettivamente in caso di condanna degli imputati del processo che inizierà il 20 settembre p.v. ha deciso di partecipare alla manifestazione che si terrà a Ferrara domenica 30 luglio 2017 dalle ore 21.00, con partenza Piazza Municipale.

Partecipando alla manifestazione il CODACONS vuole tra l’altro anche denunciare gli ostacoli che la Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara sta tentando di frapporre al rilascio dell’elenco completo degli azionisti della CARIFE S.p.A. tanto da opporsi ad un decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Civile di Ferrara che ordinava alla Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara di fornire copia di tale documento ad uno degli azionisti assistiti dai legali del CODACONS. Il giudizio di opposizione a detto decreto ingiuntivo instaurato dalla Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara S.p.A. si è concluso da oltre un mese con la vittoria dell’azionista che ha manifestato il desiderio di poter, grazie a detta elenco, contattare tutti i propri sfortunati colleghi per poterli informare sulla possibilità di svolgere azioni collettive risarcitorie.

Ciò nonostante, e nonostante la notifica dell’atto di precetto, ad oggi la Nuova Casa di Risparmio di Ferrara S.p.A. non ha ancora prodotto dette l’elenco degli azionisti della CARIFE S.p.A.    

Si tratta di un comportamento ingiustificato ed in spregio di una sentenza del Tribunale Civile di Ferrara e la tangibile prova che la banca teme e vorrebbe evitare una partecipazione di massa da parte degli azionisti impedendo loro (molti dei quali anziani e con titoli di studio non elevati ) di venire informati dei loro diritti.

Presidente CODACONS Emilia Romagna

Avv. Bruno Barbieri

Foto del profilo di Alessio D'Alterio

Written by: Alessio D'Alterio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti