CODACONS AL FIANCO DEI CITTADINI DANNEGGIATI DAI DISSERVIZI DI TERNA ED ENEL

by Alessio D'Alterio on

COMUNICATO STAMPA

21 novembre 2017

CODACONS AL FIANCO DEI CITTADINI DANNEGGIATI DAI DISSERVIZI DI TERNA ED ENEL

 

Il CODACONS, forte dell’esperienza accumulata in tanti anni di controversie contro i gestori di gas ed energia elettrica, ha deciso, anche in questa occasione, di impegnarsi a tutela degli utenti e dei consumatori svolgendo in tal modo la propria missione statutaria garantendo loro una tutela gratuita volta a fargli ottenere il risarcimento dei danni e dei disagi subiti conseguenti alla mancata fornitura di energia elettrica a seguito della recente nevicata. L’associazione, pur depositando anch’essa un esposto presso la Procura della Repubblica per verificare se in quanto accaduto si possano configurare delle fattispecie penalmente rilevanti, ritiene che la via più celere per ottenere dei risarcimenti sia quella del tentativo di mediazione collettivo avanti all’autorità per l’energia e solo successivamente l’azione collettiva avanti all’autorità giudiziaria. Da questo punto di vista chi ha avuto la perdita di derrate alimentari o altri beni e’ opportuno che conservi scontrini o fatture con cui provarne l’acquisto. Detto ciò, tenuto conto che per molti il danno / disagio prevalente e stato la mancanza di energia con tutto ciò che questo comporta e che il danno non giustifichi un impegno finanziario rilevante in termini di spese legali e giudiziarie, il CODACONS, ritenendo che in ogni caso i responsabili dei disagi debbano essere perseguiti e che debbano essere costretti a risarcire danni e disagi provocati agli utenti ed ai consumatori cosi come alle attività produttive e ricettive dell’Appennino, ha deciso che garantirà la gratuità del proprio intervento sia in sede penale permettendo a tutti colori che si assoceranno di sottoscrivere l’esposto penale sia la tutela ed assistenza in sede di tentativo di mediazione che nell’eventuale azione collettiva facendosi l’associazione carico delle spese legali invitando tutte le persone o Comuni interessati a tale tutela di mettersi in contatto con il Codacons ai seguenti recapiti telefonici ed email: 051 312611 – 800 050 800 – info@codacons.emiliaromagna.it.

 

Vice presidente Nazionale Codacons

Avv. Bruno Barbieri

Written by: Alessio D'Alterio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *