INCENDIO BOLOGNA: CODACONS AVEVA DENUNCIATO PERICOLO STABILITÀ PONTI E VIADOTTI. MA ALLARMI RIMASTI INASCOLTATI ASSOCIAZIONE CHIEDE VERIFICHE SU PONTI AUTOSTRADALI. PRONTI AD ASSISTERE UTENTI BOLOGNESI SE SARANNO ACCERTATE RESPONSABILITÀ

by Redazione CODACONS ER on

COMUNICATO STAMPA
Cronaca di Bologna
6 agosto 2018

INCENDIO BOLOGNA: CODACONS AVEVA DENUNCIATO PERICOLO STABILITÀ PONTI E VIADOTTI. MA ALLARMI RIMASTI INASCOLTATI

ASSOCIAZIONE CHIEDE VERIFICHE SU PONTI AUTOSTRADALI. PRONTI AD ASSISTERE UTENTI BOLOGNESI SE SARANNO ACCERTATE RESPONSABILITÀ

Il Codacons aveva lanciato l’allarme circa i pericoli inerenti ponti e viadotti autostradali, ma le denunce dell’associazione sono rimaste del tutto inascoltate. Lo afferma la stessa organizzazione dei consumatori, commentando quanto accaduto oggi sulla A14 dove è  parzialmente crollato il ponte dell’autostrada sul raccordo di Casalecchio A1-A14.
“Si tratta del quinto grave incidente in meno di 4 anni – denuncia il presidente Codacons regionale, Bruno Barbieri– Nel 2014 crollarono due viadotti in Sicilia, mentre nell’ottobre 2016 a cedere fu il cavalcavia di Annone, in provincia di Lecco. Nel 2017 a crollare fu il ponte lungo l’autostrada A14 Adriatica all’altezza del chilometro 235 tra Camerano e Ancona Sud.
Il disastro di oggi porta nuovamente al centro dell’attenzione la questione della sicurezza di ponti e cavalcavia, già in passato oggetto di denunce da parte del Codacons”.
Nel 2013 infatti l’associazione si era rivolta con una istanza al Ministero dei trasporti e ai Provveditorati Interregionali per le Opere Pubbliche, chiedendo di verificare il livello di sicurezza e la stabilità di viadotti e cavalcavia ubicati su strade urbane, extraurbane ed autostradali. Una richiesta purtroppo finita nel nulla, e alla quale non seguirono fatti concreti. Per tale motivo – conclude il Codacons – vogliamo sapere perché sul raccordo autostradale non fossero state installate barriere in grado di tutelare i residenti delle vicine abitazioni, e chiediamo oggi agli enti locali e ai proprietari di strade e autostrade di predisporre controlli straordinari urgenti su tutti i ponti stradali, al fine di verificarne la stabilità e garantire la sicurezza degli utenti. L’associazione è inoltre pronta a rappresentare i cittadini bolognesi nelle sedi opportune qualora emergano responsabilità legate al crollo odierno.

Vicepresidente CODACONS Nazionale

Presidente CODACONS Sez. Reg. Emilia Romagna

Avv. Bruno Barbieri

Written by: Redazione CODACONS ER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *