BOLOGNA 11 MAGGIO 2019 COMUNICATO STAMPA IL CODACONS INVITA TUTTI I CLIENTI DI UNICREDIT CHE SONO RIMASTI VITTIMA DI SOTTRAZIONE DEI PROPRI DATI PERSONALI E DELLE OPERAZIONI DI CONTO DI RIVOGERSI ALL’ASSOCIAZIONE PER VEDERE TUTELATO IL PROPRIO DIRITTO AL RISARCIMENTO DANNI PER VIOLAZIONE DELLA PRIVACY

by Redazione CODACONS ER on

Il CODACONS ha avuto notizia del fatto che in una sede dell’Unicredit  di Bologna sono stati sottratti dati personali di svariati clienti dell’istituto di credito forse tramite un accesso fraudolento con un apposito dispositivo parrebbe da una postazione di lavoro di una delle filiali. Le informazioni sottratte potrebbero essere usate da chi ha perpetrato il furto dei dati per realizzare furti di identità, tentativi di ricostruire le password, tentativi di effettuare addebiti non autorizzati ed eventuale divulgazione a terzi dei dati bancari personali come le  movimentazioni in conto corrente o del deposito titoli. Unicredit, sta mandando a casa delle vittime del furto dei dati bancari delle comunicazioni a mezzo raccomandata a.r. ( tra cui anche ad un nostro associato) cercando di rassicurare i clienti proponendo loro rimedi tipo un servizio gratuito di monitoraggio per la durata di anni tre di eventuali anomalie sul conto, ma questo non è certo sufficiente a porre rimedio a quanto accaduto tenuto conto che sulla base della  riforma della normativa sulla privacy questo tipo di violazione al sistema di sicurezza relativa ai dati sensibili come quelli dei clienti di un istituto di credito comporta per le vittime il diritto ad un risarcimento patrimoniale e possibili conseguenze civili e penali  per chi ha permesso che tutto questo potesse accadere.

Il CODACONS Emilia Romagna che ha tra le proprie file esperti del settore ( tutela della Privacy ) è in grado di fornire da subito un primo parere gratuito alle vittime di detto furto di dati personali oltre che l’assistenza necessaria sia in ambito penale che civile a favore dei clienti di Unicredit. Le conseguenze di quanto accaduto infatti det4rmineraanno per anni il timore di conseguenze di vario tipo dalla divulgazione a chiunque della loro situazione di conto corrente fosse anche debitoria ed il timore di vedersi aprire conti ed attività a loro nome da parte di sconosciuti che approfittano dei dati sottratti dall’istituto di credito.  Non sapendo ad oggi il numero esatto dei clienti rimasti vittima del furto potendo in teoria chi ha perpetrato il furto essersi una volta insinuato nel sistema informatico di Unicredit s.p.a. in chissà quanti altri conti di chissà quali altre agenzie in tutta Italia, (la stessa Unicredit comunica che il furto ha riguardato più clienti sena specificarne il numero) si invitano tutte le persone che riceveranno la comunicazione  ufficiale di Unicredit di rivolgersi al CODACONS Emilia Romagna anche tramite il call center nazionale 892007 oppure a mezzo email o ancora presso la sede del CODACONS  Emilia Romagna Via Emilia Ponente n.86 per ottenere la dovuta assistenza.

Vice Presidente Nazionale CODACONS

Responsabile contenzioso Bancario CODACONS Nazionale

Avv. Bruno Barbieri Tel 051.38.05.40 -3387.22.19123. (solo per informazioni sul presente comunicato stampa )

Written by: Redazione CODACONS ER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *