Verso l’istituzione della Consulta comunale del Verde: diverse associazioni lo chiedono al Consiglio comunale di Bologna

by Redazione on

Verso l’istituzione della Consulta comunale del Verde: diverse associazioni lo chiedono al Consiglio comunale di Bologna

Il Comitato per la difesa degli alberi della provincia di Bologna e Provincia (aderente al Codacons Bologna) e STAI Stop Taglio Alberi Italia hanno elaborato e presentato la proposta di regolamento per l’istituzione della Consulta del Verde alla Commissione Consiliare Territorio e Ambiente del Comune di Bologna che si è riunita la scorsa settimana.

Nel frattempo, cresce il numero delle associazioni che la sostengono: Legambiente, WWF, LIPU, LAC e ISDE Associazione Italiana Medici per l’Ambiente.

La Consulta del Verde avrà funzioni propositive, oltre che consultive, e potrà fornire contributi utili al Comune per ogni iniziativa in ambito di tutela e gestione del verde pubblico e privato.

La spinta a proporre l’istituzione di un organo di questo tipo, a cui potranno partecipare tutte le realtà associative che abbiano tra le loro finalità la tutela dell’ambiente, il ripristino e la valorizzazione del patrimonio arboreo del comune di Bologna, nasce dalla richiesta di numerosi cittadini, ricorsi al Comitato, che in questi mesi hanno visto effettuare interventi importanti sulle alberature presenti in città senza aver potuto partecipare alla determinazione di tali scelte.

Come riportato nello Statuto, il Comune di Bologna garantisce e valorizza il diritto di cittadini e associazioni a concorrere allo svolgimento e al controllo delle attività poste in essere dall’amministrazione, favorendone l’iniziativa nella cura dei beni comuni (art. 2) e promuovendone una partecipazione propositiva anche attraverso consulte tematiche (art. 4).

La Consulta del Verde, se verrà realizzata, come parrebbe dall’orientamento formatosi sino ad oggi all’interno della Commissione Territorio e Ambiente, costituirà un importante strumento di  confronto per cittadini ed associazioni e di proposta costruttiva per il Comune, avvalendosi di competenze tecniche e specialistiche,  ma comunque operando in maniera completamente volontaristica e gratuita, dunque senza alcuna spesa per l’ente.

La Consulta del Verde di Bologna potrà fungere da modello per un nuovo paradigma di gestione del verde pubblico e privato anche per tanti altri comuni a livello nazionale, e raccoglierà le nuove disposizioni governative, tra cui il recentissimo  Decreto del  Ministero dell’Ambiente del 10 marzo scorso (CAM), un importante passo avanti nella tutela e valorizzazione del patrimonio arboreo urbano.

Per tali motivi le associazioni Legambiente, WWF, LIPU, LAC, ISDE, Comitato per la difesa degli alberi della provincia di Bologna e Provincia (aderente a Codacons) e STAI Stop Taglio Alberi Italia, invitano i consiglieri comunali a prendere al più presto in considerazione la proposta di costituzione della Consulta del Verde e continueranno ad attivarsi per sostenere il raggiungimento di questo obiettivo.

Comitati ed Associazioni promotori

Comitato per la difesa degli alberi della provincia di Bologna e provincia aderente a Codacons e

STAI Stop Taglio Alberi Italia, Legambiente, WWF, LIPU, LAC e ISDE.

Comitati ed Associazioni

  • Comitato Tutela Alberi Bologna e Provincia è costituito da un gruppo di cittadini che ritiene la cura e la conservazione degli alberi – e del  verde in generale – quale elemento fondamentale per la tutela del benessere delle persone. Si impegna a porre in essere attività volte a tutelare il patrimonio arboreo ed a segnalare qualsiasi iniziativa che non sia idonea a limitare il fenomeno dell’inquinamento dell’aria, supportato da tecnici qualificati,  dialogando con la Pubblica Amministrazione e cercando di indirizzare le scelte di quest’ultima  verso azioni di ripristino e implementazione  del  patrimonio arboreo  pubblico  e Il Comitato è aggregato al rispettivo Nucleo Regionale e Provinciale STAI e, alcuni suoi membri, partecipano al Comitato di Coordinamento Nazionale.

Contatto

Anna Petrucci, Presidente, direttivo@comitatotutelalberibolgna.it, https://urly.it/35cdt

  • STAI-Stop Taglio Alberi Italia | Comitato di Coordinamento Nazionale è un comitato spontaneo espressione della società civile, nato nel  luglio 2019 per tutelare  i diritti fondamentali e le risorse del nostro Paese, con particolare riguardo agli alberi esistenti nelle diverse tipologie di contesti (urbano, periurbano,  rurale e boschivo).  STAI promuove inoltre  un modello esistenziale alternativo centrato sul rispetto e valorizzazione  delle risorse  Il suo gruppo fb di riferimento conta + 20.000 membri e + 95.000 contatti. STAI è strutturata in Nuclei Regionali e Provinciali attualmente dislocati su 18 regioni. È dotata di un Comitato Scientifico e di 16 gruppi di studio tematici. Collabora con numerose associazioni di rilevanza nazionale e comitati ed associazioni locali. Tra questi LIPU, ISDE Italia-Associazione Italiana Medici per l’Ambiente, MDS-Movimento Decrescita Felice, GUFI e LAC.

Contatti

Marco Menghini, Promotore e Referente nazionale STAI (https://urly.it/35cdn) stai.cordinamento@gmail.com; info@staitaglioalberitalia.it

Matteo Della Negra, Membro Comitato Coordinamento Centrale di STAI, Referente Regionale Nucleo Regionale STAI Toscana, Presidente  Comitato Grosseto  al Centro, matteodellanegra@hotmail.com, https://urly.it/35cdk

CODACONS

Il Coordinamento delle associazioni per la difesa  dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, comunemente conosciuto come Codacons,  è un’associazione  senza fini di lucro, nata nel 1986 in difesa dei consumatori e dell‘ambiente.

Contatti

Bruno Barbieri, Referente CODACONS Bologna, Vicepresidente CODACONS info@codacons.emiliaromagna.it

www.codacons.it

Legambiente

Associazione ambientalista italiana erede dei primi nuclei ecologisti e del movimento antinucle-are che si sviluppò in Italia e in  tutto  il mondo  occidentale nella  seconda  metà degli anni settanta.

Contatti

Claudio Dellucca, Referente Legambiente Bologna, cldellu@gmail.com

WWF Bologna Metropolitana

Rappresentanza di WWF Italia a sua volta connessa con WWF International, è una delle principali associazioni ambientaliste a livello internazionale.

Contatti

Michele Vignodelli, Referente WWF Bologna Metropolitana, michele.vignodelli@iol.it

LIPU BIRD LIFE

La Lega Italiana Protezione Uccelli è un’associazione ambientalista italiana, fondata nel 1965 con lo scopo principale di promuovere la salvaguardia della fauna selvatica e dei loro  ambienti e anche di conservare la natura mediante l’educazione ambientale e la tutela della biodiversità italiana.

Contatti

Caselli Nadia, Referente LIPU Bologna, lipubo@gmail.com www.lipu.it

ISDE Italia – Associazione Italiana Medici per l’Ambiente

È nata nel 1989 da un gruppo di medici italiani consapevoli che per garantire la salute di ciascuno, i medici devono occuparsi anche della salute dell’ambiente in cui viviamo, sia come medici che come abitanti della terra.

Contatti

Daniele Agostini, Referente ISDE Bologna, isdebo@gmail.com www.isde.it

LAC (Lega Abolizione Caccia)

Associazione nazionale per l’abolizione della caccia e salvaguardia di ogni specie animale e tutela ambientale.

Contatti

Dino Vecchi, Referente LAC Emilia Romagna lacemiliaromagna@abolizionecaccia.it www.abolizionecaccia.it/

Bologna, 27 aprile 2020

Vedi allegato

Written by: Redazione