PERDITE FINANZIARIE SUI BOND GRECIA SI PUO’ OTTENERE LA CONDANNA DELLA BANCA COME PER I BOND ARGENTINA E NON SOLO

by Redazione on

Il CODACONS sta segnalando ai risparmiatori con le proprie strutture regionali che si stanno moltiplicando le sentenze di condanna degli istituti di credito che hanno venduto i Bond Grecia in un periodo in cui era oramai conclamato il rischio ad essi connesso senza dare ai clienti la dovuta informativa specifica sul rischio e sull’adeguatezza dell’investimento stesso. E’ bene ricordare, infatti, che sia per gli acquisti effettuati allo sportello titoli della banca che con la funzione trading on line non viene mai meno l’obbligo informativo della banca su tutte le caratteristiche dell’investimento di cui il rischio del titolo ma anche l’adeguatezza dell’acquisto relativamente al singolo titolo tenuto conto della profilatura di rischio del cliente e della concentrazione dell’acquisto sul singolo titolo all’atto dell’acquisto che è bene che sia sempre inferiore al 40% dell’intero controvalore di giornata del portafoglio titoli.
Spesso, invece, i risparmiatori ritengono di non aver diritto alle tutele in caso di perdite finanziarie conseguenti ad acquisti di titoli avvenuti con la modalità trading on line circostanza che in realtà è del tutto irrilevante ai fini della tutela in quanto non è certo lo strumento o la modalità di acquisto che determina una minor tutela del risparmiatore non rappresentando il trading on line una zona franca dal rispetto degli obblighi informativi della banca nei confronti del cliente. Non solo ma di recente notiamo sempre più spesso l’incapacità delle banche che permettono ai loro clienti di operare gli acquisti di titoli con il sistema del trading on line di fornire su richiesta al risparmiatore la stampata delle videate apparse durante l’operazione di acquisto contenenti le informative della banca al cliente circa l’adeguatezza o meno limitandosi a fornire le conferme d’ordine ovvero la comunicazione con cui la banca informa il cliente di avere dato seguito all’ordine di acquisto emesso dal cliente. La mancata produzione delle informative data al cliente nonché dell’ordine di acquisto sono motivo di grave mancanza che possono portare, a prescindere dal titolo (qualsiasi titolo) su cui si è maturata la perdita, al riconoscimento del diritto al risarcimento del danno a seguito di azione giudiziaria. Per quanto riguarda poi i Bond Grecia dopo il precedente ottenuto presso il Tribunale di Prato, arriva una nuova sentenza a favore degli investitori del Tribunale di Vicenza che ha imposto alla Banca la restituzione dell’importo investito in Bond Grecia. Il Tribunale ha infatti stabilito che la Banca è stata ritenuta inadempiente ai propri obblighi di informazione al proprio cliente in merito ad un investimento in Bond Grecia, atti ad evitare la perdita totale, in pochi mesi, dell’investimento posto in essere. Tale situazione, per i principi di diritto affermati, potrebbe permettere a centinaia di investitori di richiedere agli Istituti Bancari la restituzione dei soldi investiti sulla falsariga della vicenda che interessò prima i Bond argentini ed ora i Bond Grecia.
Chi è interessato può contattarci al tel. 051.31.26.11 o 800 05.08.00 oppure tramite email: info@codacons.emiliaromagna.it


Vice Presidente Nazionale CODACONS – Presidente CODACONS Emilia Romagna
Avv. Bruno Barbieri

Written by: Redazione